PRESENTAZIONE

              

in collaborazione con                

con il patrocinio di              

 

ESTRATTO DEGLI ATTI DELLE CONFERENZE

Clicca qui per visualizzare in anteprima una sintesi degli interventi che saranno trattati durante le Conferenze 


CREDITI FORMATIVI

Ai fini dell'Aggiornamento Professionale Continuo (APC),
l
a partecipazione alle Conferenze riconosce i crediti formativi per Ingegneri e Geologi. 


Crediti associati alla partecipazione alle singole sessioni:

ORDINE DEGLI INGEGNERI:
Sessione 1: 3 CFP

 Sessione 2: 3 CFP

Sessione 3: 3 CFP

Sessione 4: 3 CFP

ORDINE DEI GEOLOGI:
1° giorno 8 Novembre: 7 CFP

2° giorno 9 Novembre: 7 CFP 

 

PRESENTAZIONE

 ANALISI E PROGETTO
DELLE OPERE GEOTECNICHE IN ZONA SISMICA

La progettazione delle opere geotecniche in zona sismica richiede particolari competenze che solo negli anni più recenti sono entrate a far parte dei curricula universitari, con l’introduzione di specifici insegnamenti di Geotecnica Sismica. Peraltro, le conoscenze in ambito sismico sono soggette a continua evoluzione in ragione dei dati che si rendono progressivamente disponibili a seguito degli eventi sismici e delle ricerche nel settore.

Pertanto all’interno delle Norme Tecniche sulle Costruzioni di recente emanazione, le verifiche sismiche hanno subito alcune rilevanti modifiche per le diverse tipologie di opere. Questa edizione delle Conferenze di Geotecnica di Torino mira a fornire un aggiornamento sui recenti sviluppi sia da un punto di vista metodologico, sia per quanto concerne le evoluzioni del quadro normativo e le conseguenze sulla progettazione. 

In particolare la prima giornata, dopo una panoramica sulle novità normative, sarà dedicata agli aspetti di base ed applicativi che riguardano le azioni sismiche e la risposta dinamica del sito, passando dalla scala della singola opera a quella territoriale. La seconda giornata entrerà nel dettaglio dell’analisi e progettazione, con una specifica attenzione rivolta alle opportunità offerte dalla progettazione prestazionale e al ruolo dell’interazione terreno-struttura per le diverse tipologie di opera, siano esse di nuova realizzazione o esistenti. 

 

SCARICA LA LOCANDINA CON IL PROGRAMMA DELLE CONFERENZE QUI